Close window

Utilizziamo cookie propri e di terzi per migliorare la Sua esperienza e i nostri servizi. Se continua a navigare considereremo accettato il loro utilizzo. Può ottenere ulteriori informazioni nella nostra pagina Politica dei cookie.

Condizioni del contratto

Condizioni del contratto

Ai fini del presente contratto, per “biglietto” si intende “biglietto passeggero e ricevuta bagaglio”, di cui fanno parte le presenti “condizioni del contratto e avvisi”. Per “Biglietto elettronico” si intende l'Itinerario/Ricevuta rilasciata da o a nome del Vettore contrattuale, i tagliandi elettronici e, qualora fosse il caso, un documento di imbarco. Con “Vettore contrattuale” si intende qualsiasi Vettore trasportista aereo che trasporti o si impegni a trasportare il passeggero e i suoi bagagli in virtù del presente contratto o che svolga qualsiasi altro servizio collegato a tale trasporto aereo; con “Vettore di Fatto” si intende qualsiasi altro Vettore trasportista che realizzi tutto o parte del trasporto contrattato con il Vettore contrattuale e autorizzato dallo stesso. La “Convenzione di Montreal” è la Convenzione per l'Unificazione di determinate Regole per il Trasporto Aereo Internazionale, firmata a Montreal il 28 Maggio 1999. Il “Regolamento (CE) N. 2027/97” è il Regolamento (CE) N. 2027/97 del Consiglio del 9 Ottobre 1997, modificato dal Regolamento (CE) N. 889/2002 del 13 maggio 2002, e si riferisce alla responsabilità delle compagnie aeree comunitarie nei confronti del trasporto passeggeri e del loro bagaglio. “DSP” significa Diritti Speciali di Prelievo in base alla definizione del Fondo Monetario Internazionale.

Il trasporto realizzato in virtù del presente contratto, per quanto riguarda la responsabilità del Vettore, è soggetto alla Convenzione di Montreal e a quanto stabilito nel Regolamento (CE) N. 2027/97 del Consiglio del 9 Ottobre 1997, modificato dal Regolamento (CE) N. 889/2002 del 13 maggio 2002, relativo alla responsabilità delle compagnie aeree per quanto riguarda il trasporto dei passeggeri e del loro bagaglio.

Nella misura in cui non si entri in contraddizione con quanto sopra, tutti i trasporti effettuati e gli altri servizi prestati dal Vettore saranno soggetti a:

  1. Lle condizioni che appaiono nel presente biglietto.

  2. La tariffa applicata e le sue condizioni.

  3. Le altre condizioni di trasporto stabilite dal Vettore e le normative associate che fanno parte del presente contratto e che possono essere consultate presso gli uffici del Vettore.

Il nome del Vettore contrattuale può apparire abbreviato nel biglietto, con la condizione che il nome completo e la relativa abbreviazione figurino nei manuali, regolamenti e orari del Vettore; l'indirizzo del Vettore contrattuale è quello che appare sul retro del “biglietto del passeggero”; gli scali pattuiti sono quei punti indicati nel “biglietto del passeggero” o che appaiono negli orari del Vettore come scali previsti nell'itinerario del passeggero; il trasporto da effettuare in virtù del presente contratto da parte di vari Vettori successivi verrà considerato come una sola operazione.

Il Vettore che emette un biglietto per le linee di un altro Vettore, agisce solo in qualità di agente di quest'ultimo.

Qualsiasi limitazione contrattuale di responsabilità del Vettore verrà applicata e andrà a beneficio dei suoi agenti, dipendenti e rappresentanti nonché, di fatto, del Vettore, dei suoi dipendenti e agenti, quando agiscono nell'esercizio delle loro funzioni.

Il bagaglio registrato verrà consegnato al portatore della ricevuta bagaglio. Se il bagaglio registrato dovesse risultare danneggiato, il passeggero dovrà presentare per iscritto l'adeguato reclamo al Vettore il prima possibile o, al massimo, entro sette (7) giorni e, in caso di ritardo, entro ventuno (21) giorni, sempre in base a giorni naturali o di calendario a decorrere, in entrambi i casi, da quando il bagaglio viene messo a disposizione del passeggero.

Il presente biglietto è valido per il trasporto nel corso di un anno dalla data di emissione, a meno che non venga stipulato diversamente nello stesso, o nelle tariffe applicabili e nelle rispettive condizioni.Se il passeggero perde un volo in connessione per una causa imputabile a Iberia, sarà riprotetto su un altro volo che gli permetta di arrivare a destinazione al più presto possibile o, in mancanza di questa possibilità, gli sarà rimborsato un importo pari al volo pagato, se non ha utilizzato nessuna parte del biglietto o la differenza tra il prezzo pagato e la tariffa applicabile ai tragitti già volati, se è stata utilizzata una parte del biglietto.

Il Vettore si impegna a profondere ogni sforzo possibile per trasportare il passeggero e il suo bagaglio con la ragionevole diligenza. In caso di necessità il Vettore può farsi sostituire da un altro Vettore, utilizzare aeronavi di terzi e modificare o eliminare scali previsti nel CONDIZIONI DEL CONTRATTO biglietto. Il Vettore, a meno che non venga indicato diversamente nel biglietto, non si assume la responsabilità di garantire i collegamenti con altri voli nel punto di destinazione.

Il passeggero dovrà soddisfare i requisiti governativi stabiliti per la realizzazione del viaggio e disporre dei documenti di uscita, entrata e di tutti gli altri documenti necessari, e inoltre giungere in aeroporto all’ora indicata dal Vettore nell'avviso ORARIO LIMITE DI ACCETTAZIONE AL VOLO.

Nessun agente, dipendente o rappresentante del Vettore ha l'autorità per alterare, modificare o rinunciare a una qualsiasi delle condizioni del presente contratto.

Conformemente a quanto sancito dal Regolamento (CE) N. 261/2004 del Parlamento europeo e del Consiglio, nel caso in cui venga negato l'imbarco ad un passeggero che si fosse presentato all’ imbarco stesso nelle condizioni stabilite dal Regolamento, verrà fissato un risarcimento ed il Vettore dovrà offrire aiuto e assistenza immediati al passeggero.

Conformemente a quanto stabilito nel Regolamento (CE) N. 261/2004 del Parlamento europeo e del Consiglio, in caso di cancellazione di un volo verrà fissato un risarcimento, a meno che la cancellazione non sia dovuta a circostanze straordinarie. Il Vettore sarà responsabile di offrire aiuto e assistenza immediati ai passeggeri interessati.

Conformemente a quanto stabilito nel Regolamento (CE) N. 261/2004 del Parlamento europeo e del Consiglio, in caso di grande ritardo di un volo rispetto all'ora di partenza prevista, il passeggero ha il diritto di ricevere aiuto e assistenza immediati durante il ritardo.

Per i voli operati in codice condiviso negli Stati Uniti, in caso di attese prolungate in pista, si applicherà il Piano di Contingenza della compagnia operatrice.

Le tasse e le imposte che gravano sul trasporto aereo saranno a carico del passeggero. Queste tasse e imposte, che possono costituire una parte importante all'interno del prezzo finale, sono incluse nel prezzo del biglietto e verranno indicate scorporate, ove siano già state aggiunte al prezzo del biglietto, nel campo denominato tasse e imposte.

Le imposte e le tasse sono oggetto di costanti modifiche o revisioni, che possono verificarsi successivamente alla data dell'acquisto del biglietto. Se si verifica l'aumento di una tassa o imposta addebitabile al passeggero dopo la data di acquisto del biglietto e prima del suo uso, il passeggero è tenuto a versare la differenza rispetto all'importo pagato al momento dell'acquisto. Se tale incremento di tasse o imposte supponesse un aumento considerevole dell'importo in relazione al prezzo del biglietto, il passeggero potrà richiedere il rimborso entro un termine di 7 giorni lavorativi dal momento in cui la compagnia o agenzia gli richieda il pagamento. Trascorso tale termine se il passeggero non ha provveduto al versamento della differenza, la compagnia procederà alla cancellazione del biglietto e al rimborso del suo importo.

Conformemente a quanto stabilito nell'articolo 11 del Regolamento (CE) N. 2111/2005, del Parlamento europeo e del Consiglio, del 14 dicembre 2005, il Vettore contrattuale informerà il passeggero circa l'identità della Compagnia che opererà il volo. Se nel momento in cui si dovesse effettuare la prenotazione non fosse nota l'identità della compagnia operatrice, il Vettore contrattuale farà in modo di informare il passeggero non appena sia nota l'identità della stessa.

Il presente avviso informativo trascrive l'ALLEGATO contenuto nel Regolamento (CE) N. 2027/97 del Consiglio, modificato dal Regolamento (CE) N. 889/2002, che riassume le norme in materia di responsabilità applicate dalle compagnie aeree comunitarie, in base alla legislazione comunitaria e alla Convenzione di Montreal.

  • Risarcimento in caso di morte o lesione: non esiste un limite economico fissato per la responsabilità in caso di lesioni o morte del passeggero. Per i danni fino a 113.100 DSP (quantità approssimativa in valuta locale), la compagnia aerea non potrà impugnare i reclami di risarcimento. Al di sopra di tale importo, la compagnia aerea potrà impugnare un reclamo solo nel caso in cui possa provare che da parte sua non c'è stata alcuna negligenza né mancanza di altro genere.

  • Anticipi: in caso di morte o lesione di un passeggero, la compagnia aerea dovrà pagare, entro quindici giorni dal giorno dell'identificazione della persona avente diritto al risarcimento, un anticipo per coprire le necessità economiche immediate. In caso di decesso, questo anticipo non potrà essere inferiore a 16.000 DSP (importo approssimativo in valuta locale).

  • Ritardo del passeggero: nel caso in cui il volo contrattato dal passeggero dovesse subire un ritardo, la compagnia aerea è responsabile del danno, a meno che non abbia adottato tutte le misure ragionevoli per evitare tale danno o le sia stato impossibile adottare tali misure. La responsabilità in caso di ritardo del passeggero si limita a 4.694 DSP (importo approssimativo in valuta locale)*.

  • Ritardo del bagaglio: in caso di ritardo del bagaglio, la compagnia aerea è responsabile del danno, a meno che non abbia adottato tutte le misure ragionevoli per evitare tale danno o le sia stato impossibile adottare tali misure. La responsabilità è limitata a 1.131 DSP (importo approssimativo in valuta locale)*

  • Distruzione, perdita o danni del bagaglio: la compagnia aerea è responsabile in caso di distruzione, perdita o danni del bagaglio fino alla somma di 1.131 DSP (importo approssimativo in valuta locale). Nei confronti del bagaglio registrato, è responsabile anche quando è esente da colpa, a meno che il bagaglio non fosse già danneggiato. Per quanto riguarda il bagaglio non registrato, la compagnia aerea è responsabile unicamente per i danni causati per colpa sua.

  • Limiti più elevati per il bagaglio: il passeggero si può avvalere di un limite di responsabilità più elevato, effettuando una dichiarazione speciale, prima del check-in, e pagando un supplemento.

  • Reclami relativi al bagaglio: se il bagaglio registrato è stato danneggiato, ha subito ritardi, è andato perso o distrutto, il passeggero lo dovrà indicare per iscritto alla compagnia aerea quanto prima. Se il bagaglio danneggiato fa parte del bagaglio registrato, il passeggero lo indicherà per iscritto entro sette giorni e, in caso di ritardo, ventuno giorni, in entrambi i casi a partire dal giorno in cui il bagaglio è stato messo a disposizione del passeggero.

  • Responsabilità della compagnia con cui è stato contrattato il servizio e della compagnia che si occupa della prestazione effettiva: se la compagnia aerea che opera il volo non coincide con la compagnia aerea contraente, il passeggero potrà formulare un reclamo o una lamentela presso una qualsiasi di queste. Se nel biglietto figura il nome o codice di una compagnia aerea, tale sarà la compagnia aerea contraente.

  • Termini di reclamo: qualsiasi reclamo presso un tribunale dovrà essere presentato entro il termine di due anni a partire dall'arrivo dell'aeronave o dal giorno in cui l'aeronave avrebbe dovuto arrivare.

  • Fondamento delle informazioni: le norme sopra descritte si basano sulla Convenzione di Montreal del 28 maggio 1999, integrata nella Comunità dal Regolamento (CE) N. 2027/97 [modificato dal Regolamento (CE) N. 889/2002] e dalla legislazione nazionale degli Stati membri.

* Si tratta del diritto del passeggero individuale di avviare un'azione presso un tribunale per richiedere un risarcimento dei danni causati da un ritardo. Bisognerà dimostrare che tali danni siano stati realmente causati e che il Vettore ne sia il responsabile.

Per motivi di sicurezza nel bagaglio del passeggero non possono essere presenti oggetti pericolosi, come ad esempio: Gas compressi, corrosivi, esplosivi, liquidi e solidi infiammabili, materiali radioattivi, materiali ossidanti, veleni, sostanze infettive e valigette con dispositivi d'allarme incorporati.

Nel caso in cui si disponesse di un posto debitamente prenotato e per qualsiasi circostanza non ne possa fare uso, La preghiamo di provvedere alla cancellazione dello stesso, a mezzo telefono, personalmente o mediante l'Agente di Viaggio. Tale gesto eviterà che il posto rimanga vuoto e favorirà il viaggio di un altro passeggero, evitando contemporaneamente l’eventuale penalizzazione per mancata cancellazione della prenotazione in tempo utile.

I Signori Passeggeri in arrivo presso uno scalo sono pregati di verificare la prenotazione del volo successivo o del viaggio di rientro e di fornire al Vettore un indirizzo od un recapito telefonico valido in loco, al fine di poter essere tempestivamente avvertiti di qualsiasi informazione di Loro interesse.

L'orario limite di accettazione al volo è il tempo minimo di anticipo rispetto all'ora ufficiale programmata di partenza del volo indicata nel tagliando, in cui il passeggero deve essere stato ammesso al volo, aver fatturato il bagaglio ed aver ottenuto la carta d'imbarco. Una volta trascorso tale limite massimo, il volo verrà chiuso. Il Vettore non è soggetto ad alcuna responsabilità per la mancata accettazione del passeggero al volo se quest’ultimo dovesse essere già chiuso.

Consulta come si applica in voli operati da