Documentazione necessaria per volare

Controlla la documentazione necessaria per volare con Iberia, nonchà le procedure e i requisiti specifici richiesti per la migrazione e la dogana in entrata e in uscita dai paesi.

Di quali documenti ho bisogno per viaggiare con Iberia?

In conformità alle norme dell'Aviazione Civile, abbiamo l'obbligo di verificare l'identità dei nostri passeggeri e assicurarci che coincida con i dati del biglietto. Ecco perché chiediamo la carta d'identità, il passaporto o la patente di guida rilasciata in Spagna sia ai banchi accettazione che alla porta d'imbarco e, in mancanza di tale documentazione, potremmo rifiutare l'imbarco. Inoltre, dovrai disporre della documentazione richiesta dalle autorità dei paesi di partenza, transito o destinazione dei tuoi voli.

Se sei cittadino spagnolo, puoi prendere visione dei requisiti necessari per viaggiare in qualsiasi paese cliccando sul link del Ministero degli Esteri (disponibile solo in lingua spagnola).
Verifica altra documentazione e vaccinazioni in base alla destinazione sul sito ufficiale della IATA (disponibile solo in lingua inglese).

Immigrazione e formalità doganali

Prima di partire, verifica la documentazione necessaria, le procedure e i requisiti specifici richiesti da alcuni paesi di destinazione.

  • Partenza dal paese:

    Tieni conto del tempo necessario per la registrazione e per i controlli di Polizia e di sicurezza, soprattutto nei periodi di vacanza. Ti consigliamo di tenere a portata di mano il biglietto, la carta d'imbarco e i documenti, posto che è tua responsabilità tenere in ordine la documentazione personale; tieni presente che in caso di inadempimento delle norme per il controllo di polizia o doganale, ti potrebbe essere negato l'ingresso nel paese di destinazione.
    Ogni paese ha le proprie restrizioni quando si tratta di portare via prodotti tipici del posto. In caso di dubbi, chiedi all'ambasciata del paese che stai visitando.

  • Viaggio in transito:

    Come norma generale, se entri in un paese dello spazio europeo Schengen per viaggiare verso un altro paese Schengen, il controllo passaporti sarà effettuato presso il primo punto di arrivo, mentre il controllo doganale del bagaglio sarà effettuato presso la destinazione finale. Nel caso di paesi non appartenenti allo spazio Schengen, le formalità saranno disbrigate al termine del viaggio.
    All'interno degli Stati Uniti il controllo passaporti e il controllo doganale del bagaglio avverrà presso il primo aeroporto di arrivo nel paese. In caso di dubbi, ti raccomandiamo di informarti presso l'aeroporto di origine per sapere dove è previsto il disbrigo di ciascuna formalità.

  • Arrivo nel paese di destinazione:

    Il primo passo all'arrivo sarà di nuovo il controllo passaporti e quello doganale. Normalmente, i moduli di immigrazione e doganali sono distribuiti a bordo prima dell'atterraggio, per consentire ai passeggeri di compilarli prima dell'arrivo e risparmiare tempo. Qualora non venissero consegnati a bordo, potranno essere richiesti all'arrivo.
    In alcuni paesi il visto viene rilasciato all'arrivo in aeroporto, dove probabilmente bisognerà pagare in dollari. Altri paesi prevedono il pagamento di tasse aeroportuali o di un'imposta di soggiorno turistico.
    Ricorda che tutte le dogane limitano l'introduzione di bevande alcoliche, tabacco e profumi e, in alcuni paesi, anche di animali, piante e alimenti.

    Consulta ulteriori informazioni sull'ingresso nei paesi della Comunità Economica Europea.
    Se non hai niente da dichiarare, cerca la porta con l'indicazione “nothing to declare” (normalmente scritta su sfondo verde) e potrai uscire dall'aeroporto più velocemente.

Cos'è il numero REDRESS?

Un numero Redress è un numero univoco che puoi richiedere al Dipartimento per la sicurezza interna degli Stati Uniti e serve a evitare problemi in caso di imprevisti come l'imbarco negato o ritardato da parte della compagnia aerea o all'ingresso e all'uscita dagli Stati Uniti o ancora la ripetizione di un controllo di sicurezza aggiuntivo se il tuo nome coincide con quello di un'altra persona inclusa nella lista di controllo degli Stati Uniti.
Se ritieni di essere stato erroneamente associato a un nome presente nella lista di controllo degli Stati Uniti e vuoi evitare problemi di identificazione in futuro, puoi chiedere un numero Redress.

Di quali documenti ho bisogno per viaggiare negli Stati Uniti?

Se sei diretto o in transito negli Stati Uniti, devi sapere che i cittadini dei paesi inclusi nel Programma di esenzione dal visto (ESTA) devono richiedere un'autorizzazione di viaggio elettronica. Il prezzo è di 14 $ e la durata è di 2 anni. Per ottenere l’autorizzazione ufficiale in tempo, conviene effettuare la procedura di registrazione con un anticipo di almeno 72 ore rispetto alla partenza del volo. Ti raccomandiamo di portare una copia stampata dell’autorizzazione insieme al resto della documentazione necessaria per il viaggio.

Il numero di passaporto spagnolo è composto da nove caratteri, tre lettere seguite da sei cifre. A causa del carattere tipografico del passaporto, a volte il numero 0 (zero) potrebbe essere confuso con la lettera O e viceversa. Assicurati di inserire correttamente tutti i caratteri durante la compilazione dell'ESTA.

Timbro a umido sul biglietto in partenza dal Venezuela

In conformità alla legge del Venezuela, i passeggeri in viaggio da questo paese che hanno acquistato i biglietti direttamente dalla compagnia aerea autorizzata (tra cui Iberia) o presso un'agenzia di viaggi estera, dovranno presentare un timbro a umido di detta compagnia aerea.
Per viaggiare con Iberia da Caracas, non è richiesto questo timbro sul biglietto.

Caricamento in corso...